187 utenti


Libri.itLILLI E MOSTROPUPAZZOLO 2COSÌ È LA MORTE?GLI UCCELLI vol. 3CIOPILOPI MARZO 2024 – SULLA MORTE E SULLA VITAESSERE MADRE
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!












Categoria: Fondazione Circolo dei lettori (276)

Categoria: Fondazione Circolo dei lettori

Totale: 276

Elezioni europee: che succede? - Sguardi sull'Europa

A cura di e con Lorenzo Pregliasco in collaborazione con Fondazione Giangiacomo Feltrinelli I sondaggi, le proiezioni, le aspettative, gli scenari del voto per il rinnovo del Parlamento europeo: a pochi giorni dall’apertura dei seggi in Italia, un appuntamento per capire come e per che cosa si vota, come funzionano le istituzioni europee e quali potrebbero essere gli equilibri politici che verranno.

Nasim Eshqi - Ero roccia. Ora sono montagna (Garzanti)

(scritto insieme a Francesca Borghetti)
con Chiara Dalmasso
Nata a Teheran il 21 marzo 1982, primo giorno di primavera, Nasim è cresciuta sotto l’oppressione del governo iraniano nello stesso modo in cui un fiore sboccia nel deserto. D’altra parte il suo nome significa «brezza», e della brezza lei condivide lo spirito indomito e libero. Ero roccia, ora sono montagna è il racconto della sua vita, da bambina ribelle con la passione per le arti marziali e il desiderio di diventare un ragazzo, a giovane donna innamorata della natura e alla costante ricerca della ... continua

Michael Cunningham - Day (La nave di Teseo)

con Martino Gozzi letture di Viola Sartoretto Mentre il mondo intorno cambia, una famiglia supera le tempeste della crescita, dell’invecchiamento, dell’innamoramento e del disinnamoramento, della perdita delle cose più preziose. E impara ad andare avanti. Il Premio Pulitzer 1999 (per Le ore) racconta l’amore, le lotte e i limiti della vita familiare e di come tutti noi dobbiamo imparare continuamente a vivere insieme.

Domenico Quirico - Kalashnikov (Rizzoli)

Dal Vietnam alla Somalia, dalla Liberia al Sudan, passando per Afghanistan, Siria, Mali, Cecenia, Congo, Mozambico, l’inviato di guerra ci guida nelle terre dove il kalashnikov distingue chi ha il potere e chi no, regola la facoltà di uccidere e il diritto di restare vivi, e cambia il corso della storia.

LXXVII Premio Strega - Incontro con i finalisti

Incontro con i finalisti: Paolo Di Paolo (in videocollegamento), Donatella Di Pietrantonio, Tommaso Giartosio, Raffaella Romagnolo, Chiara Valerio e Dario Voltolini
conduce Miriam Massone
Sin dalla nascita, il Premio Strega è stato indice dei gusti letterari degli Italiani. I libri premiati, dal 1947 a oggi, raccontano il nostro Paese documentandone la lingua, i cambiamenti, le tradizioni. E continua a farlo anche quest’anno per la sua LXXVIII edizione.
E, come da tradizione, anche quest’anno il Circolo dei lettori accoglie i finalisti, per conoscere storie, ... continua

Limes + You Trend - La Svizzera dopo la neutralità

Il nuovo appuntamento di La mappa del mondo con Fabrizio Maronta e Valentina Porta a cura di “LIMES” in collaborazione con YouTrend Gli analisti di “LIMES” raccontano il numero di gennaio della rivista di geopolitica.

Dario Voltolini - Invernale (La nave di Teseo)

con Davide Longo e Andrea Canobbio Quando, un sabato mattina, Gino si taglia un dito mentre lavora al suo bancone delle carni, non può sapere che quello sarà l’ingresso in un vortice di dolore e di pensieri. Dopo una serie di controlli, infatti, cominciano i protocolli sanitari, le terapie, la battaglia nel suo corpo tra la malattia e la cura.

La memoria difficile - Musica di propaganda

con Demian Lienhard, autore di Mr. Goebbels Jazz Band di (Bollati Boringhieri), e Petunia Ollister Comunicare una realtà distorta in maniera sistematica ha conseguenze sulla percezione del presente, ma anche sulla memoria collettiva. Maestri in questo furono i Nazisti e il Ministro della Propaganda Goebbles, che usò addirittura il jazz, «linguaggio del nemico» proibito in Germania, in una stazione radio in lingua inglese. Ascoltatori giornalieri in UK e USA: 6 milioni.

Donatella Di Pietrantonio - L'età fragile (Einaudi)

con Simonetta Sciandivasci Siamo fragili sempre, da genitori e da figli. Ma c’è un momento preciso, quando ci buttiamo nel mondo, in cui siamo esposti e nudi, e il mondo non ci deve ferire. Per questo Lucia, che trent’anni fa si è salvata per un caso, adesso scruta con spavento il silenzio della figlia. Quella notte al Dente del Lupo c’erano tutti. I pastori dell’Appennino, i proprietari del campeggio, i cacciatori, i carabinieri. Tutti, tranne tre ragazze che non c’erano più.

Incontro con Gabriele Salvatores

Parole&Cinema #3 in collaborazione con Associazione Museo Nazionale del Cinema e Film Commission Torino Piemonte a partire da Lasciateci perdere (Rizzoli) con Paola Jacobbi, co-autrice di Lasciateci perdere, modera Roberta Scorranese Regista di un cinema libero, eclettico, spesso addirittura sperimentale, impossibile da incasellare, Gabriele Salvatores si racconta per la prima volta in modo inedito. Apre i cassetti della memoria condividendo il personale e il politico, l’amore e l’amicizia, la passione per il cinema, la musica e il teatro.