420 utenti


Libri.itEDMONDO E LA SUA CUCCIALA SIRENETTALA PESTE SCARLATTAGLI INSETTI vol. 2N. 225 MACÍAS PEREDO (2014-2024) MONOGRAFIA
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!












Categoria: Festa di Scienza e Filosofia 2024 (38)

Categoria: Festa di Scienza e Filosofia 2024

Visita: https://www.festascienzafilosofia.it/

Totale: 38

Giorgio Vallortigara: Numeri nel cervello

Ricerche recenti rivelano le basi neurali della percezione della numerosità e perché percepiamo i numeri come ordinati nello spazio. Ph. ©Tania/Contrasto

Visita: www.festascienzafilosofia.it

Federico Giudiceandrea: Riempire il vuoto, le tassellazioni di M.C. Escher

Aristotele sosteneva che la Natura non ammette il vuoto. Quindi ci domandiamo: se la Natura è priva di vuoti, quali forme possono assumere gli elementi che compongono la realtà per incastrarsi perfettamente tra di loro senza lasciare spazi vuoti? Negli anni '30 l'artista olandese M.C. Escher si pose una simile domanda, interrogandosi su quali forme potessero avere dei tasselli in modo che, attraverso traslazioni, rotazioni e riflessioni, fosse possibile generare tutti i possibili modi di riempire il piano senza lasciare alcun spazio vuoto.

Visita: www.festascienzafilosofia.it

Chiara Mancinelli, Silvia Rosa Brusin: Il grande viaggio

Statue, papiri, mummie, stele, oggetti della vita quotidiana dell’Antico Egitto arrivano a Torino, all’Accademia delle Scienze, tra il 1823 e il 1824, imballati in casse. La più grande raccolta mai vista. Nasce il primo Museo Egizio del mondo che espone i reperti di una civiltà misteriosa. La storia di migliaia di anni si svela all’Europa. Nasceva l'egittologia, si incontravano culture distanti millenni e migliaia di chilometri. Il video “Il Grande Viaggio” racconta la storia dell’acquisto della collezione Drovetti, voluto dall’Accademia delle Scienze ... continua

Visita: www.festascienzafilosofia.it

Lounès Chikhi: Genetica e diversità umana: conti e racconti

Lounès Chikhi: Genetica e diversità umana: conti e racconti (da dove vengono le storie dei genetisti?) I genetisti dell'evoluzione umana ritengono che gli esseri umani abbiano raggiunto la loro attuale distribuzione geografica solo di recente e si siano espansi da una o più popolazioni situate in Africa. Discuterò come modelli utilizzati e dati genetici su altri primati ci permettono di fare affermazioni sull'evoluzione umana e porrò domande sul significato dei modelli e discorsi nella genetica delle popolazioni.

Visita: www.festascienzafilosofia.it

Roberto Defez: Vecchie trappole e nuovi Ogm

La ricerca scientifica e la produzione di piante migliorate geneticamente scatenano passioni partigiane e tifoserie faziose da un quarto di secolo. Con l’arrivo delle tecniche del Genome Editing tutto il dibattito ha cambiato schieramenti e argomenti, ma resta uno dei maggiori esempi dal quale capire chi siamo e come ragioniamo. Soprattutto quali sono le priorità di ciascuno: i cambiamenti climatici o le foreste, l’autosufficienza agricola o le ricette della nonna, la nostalgia o l’ottimismo del nostro futuro?

Visita: www.festascienzafilosofia.it

Giovanni Devastato: Mediterraneo: una metafora del pensiero complesso per navigare in mare aperto...

A partire dalle acute riflessioni di Edgar Morin sull’inaggirabile paradigma della complessità, il mare “tra le terre” si configura come emblema delle contraddizioni storiche: spazio di relazione e luogo di conflitti, ponte tra civiltà e frontiera tra popoli, mare che congiunge e fondo abissale di naufraghi. Di fronte alle tragedie del nostro tempo urge contrastare la perdita di futuro e coltivare un nuovo umanesimo onnilaterale sull’onda dei valori sorgivi del Mare nostrum espressi attraverso la convivenza, la saggezza, la poesia.

Visita: www.festascienzafilosofia.it

Antonio Zoccoli: Il cosmo visto sottoterra e da sotto il mare, nel cuore Mediterraneo

Un grande osservatorio gravitazionale, di portata mondiale, nel sottosuolo di uno dei territori più “silenziosi” al mondo in Sardegna è il progetto internazionale Einstein Telescope, ET. Un osservatorio di onde gravitazionali a 200 metri di profondità, che aprirà una finestra inedita sull’Universo. In Sicilia un secondo occhio tecnologico si sta preparando a scrutare alcuni degli eventi più portentosi del Cosmo, è Km3Net il telescopio per neutrini, le particelle più elusive dell’Universo, in fase di realizzazione a 3.500 metri di profondità al largo di ... continua

Visita: www.festascienzafilosofia.it

Pierluigi De Bastiani: Malattia o malattie di Alzheimer? Comprendere meglio la patologia...

Pierluigi De Bastiani: Malattia o malattie di Alzheimer? Comprendere meglio la patologia e tutte le terapie farmacologiche. Lo studio delle varie terapie adottate nel tempo per contrastare la M. di Alzheimer offre l’occasione per ampliare la conoscenza della malattia stessa e dei suoi meccanismi. Un ulteriore aggiornamento sulle ultime scoperte che riguardano questa patologia, 5 ulteriori varianti!, potrà essere utile per capire quale sia la portata effettiva delle terapie farmacologiche in una condizione clinica della quale sappiamo ancora molto poco.

Visita: www.festascienzafilosofia.it

Guido Tonelli: Materia. La magnifica illusione

Da Democrito ad Albert Einstein. Un viaggio fra i costituenti elementari della materia, quella ordinaria che forma rocce, pianeti, fiori e stelle, tutto, compresi noi. Scopriremo le caratteristiche molto stravaganti degli stati quantistici correlati, le zuppe primordiali di quark e gluoni o le massicce stelle di neutroni. Si darà risposta alle domande emerse dalle ricerche più recenti: in che senso il vuoto è uno stato materiale? E scopriremo che l’idea che la materia sia costituita da componenti eterni e immutabili non è altro che un’illusione.

Visita: www.festascienzafilosofia.it

Salvatore Capasso: Il Mediterraneo: un mare di opportunità e sfide

Il Mediterraneo è un’area caratterizzata da grandi differenze socio-economiche e culturali. Lo shock pandemico prima, e la guerra Russo-Ucraina e l’inflazione poi, hanno accentuato alcune di queste divergenze, ma hanno anche aperto la strada a processi di aggiustamento e di convergenza tra i Paesi delle diverse sponde che fanno di questo mare un’area di grandi opportunità di crescita e sviluppo. Il Mediterraneo è uno degli scenari chiave nel quale si giocheranno le più importanti sfide geopolitiche ed economiche globali.

Visita: www.festascienzafilosofia.it